JE ROULE: I ROLL ALONG, I SLIP, I PIRUETTE, AMONG FRENETIC FEET, I CAN’T FIND MY FOOTSPRINTS…

” Ruoto, scivolo, piroetto,

tra piedi frettolosi,

non trovo le mie orme

sul calore della sabbia

solo i segni delle mie ruote,

Lorella Ronconi è nata a Grosseto nel 1962. E' all'età di due anni che si manifesta la grave malattia genetica che accompagna la sua esistenza: pseudoacondroplasia emersa, che la costringe da anni in carrozzella. Vive parte della sua giornata a letto a causa dei dolori che le sue condizioni le causano: la poesia è la sua fedele compagna.

Photo by Massimo Ronconi (Las Vegas)

… due strisce affondate dal peso della sofferenza.

Sofferenza gratuita,

sofferenza che scivola lentamente

come la mia vita,

sgrana goccia dopo goccia

attraverso il tubo della flebo.

Attendo, aspetto,

cerco le mie orme,

non le trovo: io ruoto,

je roule.

 

 

Due linee sul grigio dell’asfalto

segnano l’inverno.

Aspetto al di là delle vetrine dei negozi,

Io non entro, attendo fuori.

Scale fra me e la gente,

porte troppo strette,

barriere che strappano la libertà.

Mondi inesplorati

oltre quelle rampe

la vita si muove agitandosi

fra vanità e gambe frettolose,

fra sogni che strappano l’anima e carezze dell’impossibile

ho perso le mie orme

ma io ruoto, si.

In un mondo fatto di passi,

je roule. “

© Lorella Ronconi – Je Roule – Ed. Ets Pisa

Uno speciale grazie a ©photobymax (Massimo Ronconi) per la foto d’arte realizzata per me e Alice Ronconi per aver curato la traduzione in inglese: “I roll along” con così tanta attenzione e amore ❤

I ROLL ALONG

I roll along, I slip, I pirouette,
among frenetic feet,
I can’t find my footprints
on the warmth of the sand
only the tracks of my wheels,
two lines deepened by the weight of my suffering.
Gratuitous suffering,
suffering that slips away slowly
like my life,
crumbles drop after drop
within the tube of the IV.
I wait and wait,
I look for my footprints,
I don’t find them; I roll along,
Je roule.

 

Two lines on the gray asphalt
marking the winter.
I wait outside the store windows,
I can’t enter, I wait outside.
Stairs are between me and the people,
doors too narrow,
barriers that tear away my freedom.
Unexplored worlds
on the other side of those ramps
life scurries
between vanity and rushed legs
between dreams that shatter my soul
and impossible caresses
I lost my footprints…,but I roll along, yes…
in a world made of steps,
Je roule.
(C) Lorella Ronconi

Translate by Alice Ronconi (Las Vegas)

Poesie

Collana:
fuori collana

Pagine: 48
Anno: 2007
ISBN: 978-884671960-7
Formato: cm.12×19

Disponibilità
libro cartaceo Disponibile
Autore: Lorella RonconiLorella Ronconi è nata a Grosseto nel 1962.
E’ all’età di due anni che si manifesta la grave malattia genetica che accompagna la sua esistenza: pseudoacondroplasia emersa, che la costringe da anni in carrozzella. Vive parte della sua giornata a letto a causa dei dolori che le sue condizioni le causano: la poesia è la sua fedele compagna.E’ Cavaliere della Repubblica dal 2006 per il suo impegno sociale verso le persone diversamente abili.Membro fondatore della Fondazione Il Sole Onlus

Commissario Commissione Pari Opportunità della Provincia di Grosseto

ACQUISTA
libro cartaceo
€ 8,00

 

Annunci

Informazioni su Lorella Ronconi

Freeway on my wheelchair, social branding influencer, content marketing management, poetessa per amore della mia vita. "Ruoto, scivolo, piroetto tra vanità e gambe frettolose, non trovo le mie orme, ma io ruoto, si, in un mondo fatto di passi . Je Roule #JeRouleAvecToi, #ionomivergogno, #iosonorara "Dopo tanta sofferenza provocatami dall’ignoranza delle persone riguardo la mia diversa abilità, dopo tanto sentirmi “mostro” e nascondermi all’altro, ecco che mi guardo allo specchio e mi sento Sirena. Se nella mia precedente raccolta di poesie (Je Roule, E.T.S., Pisa 2008) “ruotavo”, riferendomi al mio vivere in carrozzella e ripiegandomi sulla mia condizione, adesso promuovo me stessa accettandomi con grande amore, con nuova forza e rinnovata autostima. Ho cambiato pelle, ora “guizzo”: ora sono una Sirena. Entità leggendaria, metà donna e metà fantastica frequentatrice delle più remote profondità del mare, la Sirena nuota e si muove in energica sintonia con il suo mondo; osserva, accucciata sulla roccia, le navi e i marinai e comprende che non potrà mai correre sulla terra ferma tra quei “piedi guerrigli”, né essi potranno mai nuotare negli abissi profondi degli oceani. “Tra voi e me c’è una distanza incolmabile”, sembra dire la Sirena, guardando lontano; la tristezza può impadronirsi di lei ma il tuffo guizzante la rinvigorisce, le rinnova le forze, la fa risentire combattiva, “guerriglia”. Lei, la Sirena, ed io, Lorella, crediamo fermamente nell’uguaglianza dei diritti e nella grande, magnifica ricchezza delle differenti abilità. L’unicità e l’irripetibilità di ciascuno di noi ci fa naturalmente guadagnare il diritto di essere parimenti accettati nella nostra normalità”. Cav. Lorella Ronconi www.lorellaronconi.it @lorellaronconi https://www.facebook.com/lorellaronconietor?ref=hl Vedi tutti gli articoli di Lorella Ronconi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: