MILANO EXPO 2015: ODISSEA ACCESSIBILITA’ PER LE PERSONE DISABILI. ISTITUITO SOLO IL 31 MARZO SCORSO TAVOLO ACCESSIBILITA’ EVENTO, 5 ANNI DOPO CHE LA CITTA’ SI ERA AGGIUDICATA L’EXPO

Non è un’Expo per disabili: odissea in carrozzina sulla metropolitana milanese

Milano – Per le persone con disabilita’ lo stato è di Prigionieri in un terminal sotterraneo che non ha uscite e costringe chi lo affronta a girare per ore intorno alla meta tra ascensori rotti, servoscale difettosi, uscitebloccate.

Odissea per le persone disabili alla metropolitana di Milano per Expo 2015

Metropolitana di Milano, città di Expo 2015, l’evento di massa che tra meno di un anno dovrebbe richiamare nel capoluogo lombardo un flusso di 200milapersone portatrici di disabilità motorie e sensoriali. Tra i ritardi dell’organizzazione, oltre alle opere infrastrutturali finite nel mirino delle inchieste, c’è anche questo.

L’esperimento, a meno di un anno dall’inaugurazione, lo abbiamo fatto con Claudio Cardinale, blogger e associato Enil Italia. Lo abbiamo accompagnato su uno dei percorsi obbligati per andare a Rho-Pero, l’area del sito espositivo: da Centrale aCadorna, un tratto di una manciata di km che un utente normodotato compirebbe in 10 minuti senza dover cambiare linea.

Ma alle persone in carrozzina può richiedere anche due ore a causa dei disservizi che si incontrano alle fermate. Con la beffa di dover ripassare dalle stesse stazioni per tornare in superficie.

Il Comune ha istituito un tavolo ad hoc con le associazioni che si è insediato però soltanto lo scorso 31 marzo, cioè cinque anni dopo che la città si è aggiudicata l’evento. E ora è iniziata la corsa contro il tempo per evitare una figuraccia che si annuncia planetaria

di Lorenzo Galeazzi e Thomas Mackinson, animazioni di Pierpaolo Balani 

29 luglio 2014

Articolo da tv.ilfattoquotidiano.it

 

 

 

 

 

Annunci

Informazioni su Lorella Ronconi

Freeway on my wheelchair, social branding influencer, content marketing management, poetessa per amore della mia vita. "Ruoto, scivolo, piroetto tra vanità e gambe frettolose, non trovo le mie orme, ma io ruoto, si, in un mondo fatto di passi . Je Roule #JeRouleAvecToi, #ionomivergogno, #iosonorara "Dopo tanta sofferenza provocatami dall’ignoranza delle persone riguardo la mia diversa abilità, dopo tanto sentirmi “mostro” e nascondermi all’altro, ecco che mi guardo allo specchio e mi sento Sirena. Se nella mia precedente raccolta di poesie (Je Roule, E.T.S., Pisa 2008) “ruotavo”, riferendomi al mio vivere in carrozzella e ripiegandomi sulla mia condizione, adesso promuovo me stessa accettandomi con grande amore, con nuova forza e rinnovata autostima. Ho cambiato pelle, ora “guizzo”: ora sono una Sirena. Entità leggendaria, metà donna e metà fantastica frequentatrice delle più remote profondità del mare, la Sirena nuota e si muove in energica sintonia con il suo mondo; osserva, accucciata sulla roccia, le navi e i marinai e comprende che non potrà mai correre sulla terra ferma tra quei “piedi guerrigli”, né essi potranno mai nuotare negli abissi profondi degli oceani. “Tra voi e me c’è una distanza incolmabile”, sembra dire la Sirena, guardando lontano; la tristezza può impadronirsi di lei ma il tuffo guizzante la rinvigorisce, le rinnova le forze, la fa risentire combattiva, “guerriglia”. Lei, la Sirena, ed io, Lorella, crediamo fermamente nell’uguaglianza dei diritti e nella grande, magnifica ricchezza delle differenti abilità. L’unicità e l’irripetibilità di ciascuno di noi ci fa naturalmente guadagnare il diritto di essere parimenti accettati nella nostra normalità”. Cav. Lorella Ronconi www.lorellaronconi.it @lorellaronconi https://www.facebook.com/lorellaronconietor?ref=hl Vedi tutti gli articoli di Lorella Ronconi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: