LA DIFFERENTE BELLEZZA CONTINUA A SCALARE LE VETTE: IN ESPOSIZIONE A PALAZZO DE’BARDI A FIRENZE

Fra le opere in esposizione ad “Artigianato è arte” anche la foto La Differente Bellezza, opera di  Monica Iacopini, imprenditrice di Follonica, presidente CNA Impresa Donna Grosseto, fotografa per passione.

Tra le eccellenze di manufatti, sculture, quadri di artigiani e artisti fiorentini e toscani, l’elaborato di Monica che è stata esposta a Parigi assieme ad altre 107, scelte tra oltre 5 milioni di foto.

E’ stata inaugurata sabato 16 aprile al Pio Istituto De’ Bardi in via De’ Michelozzi 2 a Firenze, Artigianato è Arte, mostra di pittura e artigianato organizzata da CNA Pensionati Firenze e allestita grazie al contributo di Renzo del Lungo, Presidente di CNA  Arte Pensionati Firenze. La mostra “Artigianato è Arte” resta aperta fino a lunedì 25 aprile con orario: giorni feriali 15,00 – 18,30; giorni festivi e prefestivi 10,00 – 12,30 e 15,00 – 19,30. In esposizione eccellenze di manufatti, sculture, quadri di artigiani e artisti fiorentini e toscani.

DSC01203-3-768x510

Fra le opere esposte la foto La Differente Bellezza, opera di  Monica Iacopini, imprenditrice di Follonica, presidente CNA Impresa Donna Grosseto, fotografa per passione. Questa foto è stata esposta al Louvre di Parigi durante il concorso internazionale Fifth Annual Exposure Award e inserita nella “Dreamers Collection”, insieme ad  altre 107 scelte da una giuria tecnica di New York fra milioni di foto provenienti da tutto il mondo.

La Differente Bellezza è una foto  molto suggestiva: in primo piano una sedia a rotelle sulla quale è adagiato un abito da sposa, di fronte a un tramonto sul mare del golfo di Follonica, ripreso dal castello di Scarlino. La foto è stata scattata nel 2014 per il progetto maremmano “Città visibile – la bellezza differente” a cui Monica Iacopini ha partecipato con Elena Biagetti e Francesca Manetti per la sezione “Differenti obiettivi” in collaborazione con Lorella Ronconi.

DSC01175-3-768x510

Un giorno – ricorda Monica Iacopini – Lorella mi ha chiesto di fotografare la sua sedia a rotelle nei modi più disparati, affinché prendesse vita e attirasse attenzioni positive sull’invisibile bellezza di quel veicolo come mezzo che ci accompagna in diversi luoghi della Maremma. Solo con obiettivi differenti e con differenti obiettivi si può arrivare a vedere una persona resa invisibile dall’indifferenza di preconcetti distorti”.

Commenta Monica: “Sono molto felice che La Differente Bellezza sia ora esposta a Firenze alla mostra “Artigianato è Arte”, la mostra è veramente interessante e ci sono esposti lavori di artigiani di grande valore. Durante l’inaugurazione ho avuto modo di far vedere la foto anche al presidente del Consiglio regionale, Eugenio Giani, e spiegargli il progetto sociale che sta dietro ad essa: porre l’attenzione attraverso un messaggio artistico sulla disabilità e sull’abbattimento delle barriere architettoniche. Io sono solo il mezzo che ha dato ancora più voce a Lorella Ronconi affetta da grave disabilità, poetessa contemporanea riconosciuta a livelli nazionali e internazionali con premi e recensioni, Cavaliere della Repubblica per l’impegno costante e duraturo nel campo del sociale, e che è stata l’ideatrice del progetto fotografico dal quale ho estrapolato la foto La Differente Bellezza, ed inviata al concorso che l’ha fatta arrivare al Louvre”.

Nelle foto  un momento dell’inaugurazione della mostra “Artigianato è Arte” e la foto La Differente Bellezza circondata da un gruppo di imprenditrici toscane 

Articolo da cnatoscana.it

Collezione esposta al Louvre: THE DREAMERS COLLECTION

Annunci

Informazioni su Lorella Ronconi

Freeway on my wheelchair, social branding influencer, content marketing management, poetessa per amore della mia vita. "Ruoto, scivolo, piroetto tra vanità e gambe frettolose, non trovo le mie orme, ma io ruoto, si, in un mondo fatto di passi . Je Roule #JeRouleAvecToi, #ionomivergogno, #iosonorara "Dopo tanta sofferenza provocatami dall’ignoranza delle persone riguardo la mia diversa abilità, dopo tanto sentirmi “mostro” e nascondermi all’altro, ecco che mi guardo allo specchio e mi sento Sirena. Se nella mia precedente raccolta di poesie (Je Roule, E.T.S., Pisa 2008) “ruotavo”, riferendomi al mio vivere in carrozzella e ripiegandomi sulla mia condizione, adesso promuovo me stessa accettandomi con grande amore, con nuova forza e rinnovata autostima. Ho cambiato pelle, ora “guizzo”: ora sono una Sirena. Entità leggendaria, metà donna e metà fantastica frequentatrice delle più remote profondità del mare, la Sirena nuota e si muove in energica sintonia con il suo mondo; osserva, accucciata sulla roccia, le navi e i marinai e comprende che non potrà mai correre sulla terra ferma tra quei “piedi guerrigli”, né essi potranno mai nuotare negli abissi profondi degli oceani. “Tra voi e me c’è una distanza incolmabile”, sembra dire la Sirena, guardando lontano; la tristezza può impadronirsi di lei ma il tuffo guizzante la rinvigorisce, le rinnova le forze, la fa risentire combattiva, “guerriglia”. Lei, la Sirena, ed io, Lorella, crediamo fermamente nell’uguaglianza dei diritti e nella grande, magnifica ricchezza delle differenti abilità. L’unicità e l’irripetibilità di ciascuno di noi ci fa naturalmente guadagnare il diritto di essere parimenti accettati nella nostra normalità”. Cav. Lorella Ronconi www.lorellaronconi.it @lorellaronconi https://www.facebook.com/lorellaronconietor?ref=hl Vedi tutti gli articoli di Lorella Ronconi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: