Archivi del mese: luglio 2018

MA IO SENZA TE

Non so te
ma io senza te
sono anche un po’
senza me.

Gio Evan

Annunci

LEGATI A VECCHI RETAGGI

#riflessionidalletto. Sono una donna affetta da una patologia rarissima, una persona ogni 50/60.000 vince il premio, ma solo a due anni si scopre. Reggo gli sguardi pietosi fin da bambina, le persone che si voltano quando passo. Le dita che indicano, gli sguardi che si abbassano quando alzo il mio. Pensate davvero che sia così “circense”? Siamo rimasti legati a vecchi retaggi. Lo zoppo, l’orbo, il ciccione, la donna cannone, il nano, il cieco, il mongolo, il frocio, la zoccola…: incivili! Ma quando smetteremo di usare aggettivi dispregiativi per riassumere una persona? Conosciamo delle parole che sappiano descrivere una persona in modo concreto? Conosciamo la differenza tra acondroplasia e pseudoacondroplasia? Tra disabilità sensitiva, cognitiva, motoria…? Siamo sicuri che dentro un “container a norma” non ci siano le stesse difficoltà ? Ma chi è che ha deciso su quali punti fissi si basa questa benedetta “norma”? Vi prego, riflettiamo sull’unicità, sulla perfezione, che ogni persona è, nel suo insieme; siamo tutti unici e irripetibili, un lusso, siamo bellezze che rendono il pianeta piu’ prezioso che mai.
#pseudoacondroplasia #illussodelladifferenza #ellujodeladiferencia #leluxedeladifférence #theluxuryofdifference


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: