Archivi tag: Daniele Del Casino

PER FAR PARTE DELLA LUCE

Lorella di luce mod

“Se non vuoi temere la luce devi farne parte”

Cit. Daniele Del Casino

 

Daniele Del Casino, giovane, intelligente creativo e comunicativo, sia con la scrittura che con la fotografia. Esperto blogger e recensionista, ha la passione per il vintage e la ricerca storica.

La  biografia sul suo blog, INFORMAZIONE è  EVOLUZIONE:

“Affronta in giovane età il lavoro nei cantieri edili, alternandolo con una lunga esperienza nel volontariato sociale e di soccorso insieme alla passione per la lettura e lo studio della storia contemporanea.

Si cimenta presto con il giornalismo scrivendo saltuariamente articoli non firmati che invia a cronisti locali e redazioni su notizie di cronaca, denuncia o eventi legati alla Protezione Civile nazionale .

Al termine di un lungo passaggio lavorativo nella vigilanza privata riprende il suo interesse per il giornalismo che lo porta a collaborare con la rete Cittanet, prima con il blog giornalistico locale Grosseto Oggi e poi con la testata Notizie Nazionali 

Attualmente svolge le funzioni di press agent e assistente personale, fornendo servizi d’informazione e social marketing nonché assistenza di prossimità per eventi.”

 

Annunci

DANIELE DEL CASINO RECENSISCE JE ROULE E IL MIO VOLUME ARRIVA CINQUE STELLE, SONO PIACEVOLMENTE, FELICEMENTE SORPRESA!

UNA VERA SORPRESA GIRARE PER IL WEB E SCOPRIRE CHE LA BELLISSIMA RECENSIONE DI DANIELE DEL CASINO SU CIAO.IT HA FATTO SI CHE LA RISTAMPA DEL VOLUME DI POESIE, JE ROULE, ARRIVA A GUADAGNARE CINQUE STELLE, MA CHE GIOIA!

Fotografie per Je roule (Lorella Ronconi)
Daniele
Je roule (Lorella Ronconi)

“Non so perché ma spesso ho sentito associare le poesie a momenti autunnali, magari piovosi, chiusi in una stanza. Ecco, giusto per andare controcorrente ho deciso di leggermi, anzi ri-leggermi le prime poesie di Lorella Ronconi in estate e al mare, con il rumore delle onde in sottofondo e lontano dal becerio che ahimè troppo spesso può arrivare in una spiaggia.

In precedenza avevo già scritto sull’altra raccolta di Lorella Ronconi, “Sirena guerriglia”, e non avevo avuto modo di leggere “Je roule” in quanto il volume era esaurito: adesso, grazie ad una ristampa è tornata disponibile, così da farci scoprire i primi versi di questa poetessa, in cui si racconta e mette a nudo i suoi intimi pensieri.

Eccoci noi Centauri senza meta a metà tra cielo e terra

Pubblicata dalle edizioni ETS di Pisa, la raccolta si compone di 22 poesie e viene aperta dalle pagine di una ricca nota biografica, tratta dal suo sito web, che illustra la sua travagliata storia condizionata da una terribile malattia, che ha minato il suo fisico ma non la sua tempra, resa ancor più viva da queste poesie.
Pubblicata per la prima volta nel 2007, presto la raccolta è andata esaurita ma è tornata disponibile alla fine del 2014 grazie ad una nuova ristampa, richiesta a gran voce dai molti ammiratori della Ronconi.

La raccolta è composta dalle seguenti poesie:

Centauri

Per Fata con Favola

Brucia la voglia di vivere

L’incompiuto di me

Je roule

L’ultimo momento

Mio figlio

Stella d’oriente

Pensieri di una luna

Uno scoglio e un’onda

Nuda

Quella casa lontana

Notte

Un desiderio a metà

Nessuna reazione

Ti ho chiamato nella notte

Esta te

Per sempre

04.12.1992

Un medico amico

Un canto di usignolo

Perfetta

Impressioni personali

Dopo aver letto “Sirena Guerriglia” aspiravo ad avere anche questa raccolta, leggere le prime poesie di Lorella Ronconi era diventato quasi un bisogno, che ho soddisfatto quando ho ricevuto dalle sue stesse mani il volumetto con mio sommo piacere.
Le poesie di Lorella Ronconi sono riuscite a donarmi concentrazione e serenità, dove specialmente per motivi personali venivano a mancare, grazie ai loro versi che gridano alla vita, a quella vita spesso troppo difficile e amara in queste poesie descritta, eppure amata senza riserve dall’autrice.
Difficile non apprezzarle tutte, ma tra esse sono rimasto particolarmente colpito da “Centauri”, la prima composizione, “L’ultimo momento”, “Un desiderio a metà” e “Perfetta”: poesie dove ci si può sentire accanto a Lorella Ronconi, essere partecipi delle sue sensazioni, pur nel minimale stato del pensiero condiviso, che per quanto forte è lontano dalla sofferenza fisica e spirituale che l’autrice sente e riversa nei suoi intensi versi.
Non vi consiglio le poesie di Lorella Ronconi: ve le raccomando, perché sono una cura per la mente, che troppo spesso tralasciamo in favore della cura per il corpo.
Curiamo la presunzione, l’insicurezza, la scarsa visione di pensiero con la poesia, con le sue poesie: vi sentirete migliori, ve lo posso assicurare.

Buona lettura!

Al solito mi riserbo di usare la qui presente opinione su altri spazi web, in quanto frutto unico e appassionato del mio personale lavoro

Daniele

Leggi la recensione direttamente dal sito www.ciao.it

Acquista Je roule e la nuova edizione  direttamente da:

Je roule (Lorella Ronconi)

Je roule ​(Lorella Ronconi)​

Pagine: 48, Copertina flessibile, ETS

€ 8,50 amazon.it libri 642 Valutazioni Costi di sped.: EUR 2,80

Disponibilità: Generalmente spedito in 24 ore.​.​.​

     Al negozio  

amazon.​it libri

Je roule Lorella Ronconi

Je roule Lorella Ronconi

Je roule, il Libri di Lorella Ronconi edito da Ets

€ 8,50 Mondadori Store 47 Valutazioni Costi di sped.: EUR 2,90

Disponibilità: vedere sito

     Al negozio  

Mondadori Store

Letterature#poesia Ronconi Lorella

Letterature#poe​sia Ronconi Lorella

Je roule

€ 8,50 Lafeltrinelli.it 64 Valutazioni Costi di sped.: EUR 2,70

Disponibilità: Disponibile

     Al negozio  

Lafeltrinelli.​it


SIRENA GUERRIGLIA: UN LIBRO DI POESIE CON UN TITOLO CHE HA IL SUO PERCHE’

Di Daniele Del Casino: “Sirena Guerriglia: un titolo, il suo perchè”. 

Da diverso tempo ho il piacere di intrattenermi con la poesia, non scrivendo o, ahimè, decantando (per quanto mi piacerebbe) versi perchè ho la fortuna di frequentare alle volte ambienti letterari, che si spingono, ma non spesso, verso l’ambito poetico.

Mi sono ritrovato tra le mani “Sirena Guerriglia” la seconda pubblicazione della poetessa
Lorella Ronconi, che con piacere ho letto e “interpretato”, perchè ritengo che la poesia, per quanto arrivi dalle parole di qualcun altro, ha varie interpretazioni, quindi diventa soggettiva. Ma chi è Lorella Ronconi? Ella è nata e residente a Grosseto, nella Maremma della Toscana nel 1962 e dall’età di due anni convive con una tremenda e rara malattia genetica dal nome difficile: pseudoacondroplasia emersa, che dal 1991 la costringe su una carrozzella. Impegnata a livello civile  e politico da oltre venti anni per l’abbattimento delle barriere architettoniche, ma sopratutto culturali e sociali,come  nel riconoscimento dei naturali diritti per i disabili Lorella Ronconi da tempo riversa la sua energia anche nella poesia
una passione che la porta a vincere diversi premi, come il primo premio al concorso nazionale “San Leonardo Murialdo” a Roma con la sua prima raccolta poetica, “Je roule” e il “Pegasus Literary Awards” della città di Cattolica,  quest’anno nel mese di aprile.

Sirena guerriglia (Lorella Ronconi) ioesirenaguerriglia - Sirena guerriglia (Lorella R

Sirena Guerriglia: un titolo, il suo perchè

Qual’é il significato del titolo di questa raccolta ? Secondo l’autrice é la naturale fusione di due nomi a lei ben congeniali: la “sirena”, l’essere mitologico metà donna e metà pesce, che così tanto somiglia alla sua condizione, divisa tra l’essere femminile e la realtà dell’invalidità, un’immagine che Lorella Ronconi da molto tempo ha fatto sua, anche attraverso simpatiche elaborazioni grafiche, che la vedono ritratta come una sirena, appunto.

La “guerriglia” invece, quale conflitto dove una delle due parti affronta l’altra in maniera indiretta e senza uno scontro aperto riflette un’altra delle condizioni vissute da Lorella Ronconi: quella della sua lotta al pregiudizio nei confronti di tutti i disabili, una guerra fatta di tante battaglie che, nonostante tutto, affronta da tempo con mente da guerrigliera: non scontri aperti, dove l’ignorante può farsi scudo di scuse o “fare branco” con altri suoi simili ma scaramucce piccole e grandi, ogni giorno, attraverso la vita quotidiana, il web, su cui cura il suo blog personale, e i social network, dove piano piano le persone possono essere illuminate su molti aspetti della disabilità e qui cambiare, se necessario.
Le poesie di Lorella Ronconi qui giocano un ruolo determinante, esprimendo anche il pensiero a riguardo di questa voglia di lottare, ma anche del suo universo intimo, come “Fragile” oppure “Attesa di vita”, che consiglio vivamente tra le altre. Poesie brevi, ritmate, quasi rotte dalle ‘emozioni che, nel preciso istante di lettura, scaturiscono dal lettore e si fondono con quelle dell’autrice, esplorandosi in maniera vicendevole.
Ovviamente non posso che consigliarvi l’acquisto di questo volumetto, per poter apprezzare appieno l’emozione di cui prima stavo scrivendo, per poter cogliere versi unici, da sentire in qualsiasi momento, meglio se quando la stanchezza psicologica può prendervi, per poter capire come la poesia, insieme a tutta la letteratura, é davvero la ginnastica della mente.
Invito i più curiosi (e mi auguro che siano tanti) a visitare pure il blog della poetessa, che troverete facilmente digitando “Lorella Ronconi” su qualsiasi motore di ricerca web e dove troverete anche le sue due opere.


10 -14 SETTEMBRE 2014: “INVICTUS GAMES”, I GIOCHI PARALIMPICI A LONDRA. LA NAZIONALE ITALIANA RICEVUTA DAL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

L’Italia pronta per gli “Invictus Games” a Londra

la squadra italiana ricevuta dal Presidente della Repubblica

 

Giorni decisivi per la prima edizione  degli “Invictus Games”, i giochi paralimpici militari organizzati dalla Royal Foundation voluta dal Principe Harry d’Inghilterra e dai Duchi di Cambridge in collaborazione con il Ministero della Difesa Britanicco, che si terranno dal 10 al 14 settembre prossimo a Londra. Anche l’Italia non mancherà a questo importante appuntamento, grazie anche all’impegno del Ministero della Difesa che ha firmato un protocollo d’intesa con il Comitato Italiano Paralimpico e che da sempre crede all’importanza del binomio tra sport e disabilità., per facilitare la pratica sportiva a tutti i militari rimasti feriti in servizio.

La squadra italiana partecipante ai giochi è stata ricevuta lunedì scorso dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e dal ministro della Difesa Roberta Pinotti, che ha consegnato al capitano e alfiere della squadra, il Ten. Colonnello Gianfranco Paglia, la bandiera italiana. Al ricevimento della bandiera il Colonnello Paglia, già medaglia d’oro al valor militare, ha dichiarato: “gli Invictus Games rappresentano una nuova sfida e un nuovo modo per continuare a servire il Paese.

“Abbiamo dimostrato il massimo impegno sempre in tutte le occasioni in cui come soldati siamo stati chiamati ad intervenire e continueremo a farlo anche a Londra, sebbene in maniera diversa, per portare avanti una battaglia di impegno civile e sociale –  afferma Gianfranco Paglia – come sempre, prima ancora del risultato, quello che conta è la determinazione e volontà di dare tutto il possibile facendo il proprio dovere di uomini, soldati ed atleti”.

L’Italia sarà insieme ad altri quattordici paesi agli Invictus Games, che vedranno oltre 400 atleti provenienti da Afghanistan, Stati Uniti, Francia e Nuova Zelanda per citarne alcuni, sfidarsi in nove discipline paralimpiche:  atletica, basket in carrozzina, ciclismo, sollevamento pesi, canottaggio coperto, tiro con l’arco, nuoto, pallavolo da seduti e rugby in carrozzina, presso il Queen Elisabeth Olympic Park  e il Lee Valey Athletics Centre.

La squadra italiana in partenza per Londra oltre che dal colonnello Gianfranco Paglia sarà composta dal tenente colonnello Alessandro Albamonte, tenente colonnello Roberto Punzo, maggiore Pasquale Barriera, tenente colonnello Fabio Tomasulo, maresciallo Bonaventura Bove, maresciallo Giovanni Dati, caporale maggiore scelto Moreno Marchetti, caporale maggiore scelto Monica Contrafatto, caporale maggiore scelto Andrea Tomasello, primo caporale maggiore Domenico Russo e l’ appuntato Loreto Di Loreto. Una grande prova di sport e impegno, che tiene alti i colori nazionali all’estero come nel paese grazie a uomini e donne che non si sono arresi e che lottano ogni giorno per una vita a misura di tutti.

Articolo di Daniele Del Casino

Tratto da www.notizienazionali.net

 

 

 

 

 

(c) Lorella Ronconi


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: