Archivi tag: mitologia

SIRENA GUERRIGLIA: UN LIBRO DI POESIE CON UN TITOLO CHE HA IL SUO PERCHE’

Di Daniele Del Casino: “Sirena Guerriglia: un titolo, il suo perchè”. 

Da diverso tempo ho il piacere di intrattenermi con la poesia, non scrivendo o, ahimè, decantando (per quanto mi piacerebbe) versi perchè ho la fortuna di frequentare alle volte ambienti letterari, che si spingono, ma non spesso, verso l’ambito poetico.

Mi sono ritrovato tra le mani “Sirena Guerriglia” la seconda pubblicazione della poetessa
Lorella Ronconi, che con piacere ho letto e “interpretato”, perchè ritengo che la poesia, per quanto arrivi dalle parole di qualcun altro, ha varie interpretazioni, quindi diventa soggettiva. Ma chi è Lorella Ronconi? Ella è nata e residente a Grosseto, nella Maremma della Toscana nel 1962 e dall’età di due anni convive con una tremenda e rara malattia genetica dal nome difficile: pseudoacondroplasia emersa, che dal 1991 la costringe su una carrozzella. Impegnata a livello civile  e politico da oltre venti anni per l’abbattimento delle barriere architettoniche, ma sopratutto culturali e sociali,come  nel riconoscimento dei naturali diritti per i disabili Lorella Ronconi da tempo riversa la sua energia anche nella poesia
una passione che la porta a vincere diversi premi, come il primo premio al concorso nazionale “San Leonardo Murialdo” a Roma con la sua prima raccolta poetica, “Je roule” e il “Pegasus Literary Awards” della città di Cattolica,  quest’anno nel mese di aprile.

Sirena guerriglia (Lorella Ronconi) ioesirenaguerriglia - Sirena guerriglia (Lorella R

Sirena Guerriglia: un titolo, il suo perchè

Qual’é il significato del titolo di questa raccolta ? Secondo l’autrice é la naturale fusione di due nomi a lei ben congeniali: la “sirena”, l’essere mitologico metà donna e metà pesce, che così tanto somiglia alla sua condizione, divisa tra l’essere femminile e la realtà dell’invalidità, un’immagine che Lorella Ronconi da molto tempo ha fatto sua, anche attraverso simpatiche elaborazioni grafiche, che la vedono ritratta come una sirena, appunto.

La “guerriglia” invece, quale conflitto dove una delle due parti affronta l’altra in maniera indiretta e senza uno scontro aperto riflette un’altra delle condizioni vissute da Lorella Ronconi: quella della sua lotta al pregiudizio nei confronti di tutti i disabili, una guerra fatta di tante battaglie che, nonostante tutto, affronta da tempo con mente da guerrigliera: non scontri aperti, dove l’ignorante può farsi scudo di scuse o “fare branco” con altri suoi simili ma scaramucce piccole e grandi, ogni giorno, attraverso la vita quotidiana, il web, su cui cura il suo blog personale, e i social network, dove piano piano le persone possono essere illuminate su molti aspetti della disabilità e qui cambiare, se necessario.
Le poesie di Lorella Ronconi qui giocano un ruolo determinante, esprimendo anche il pensiero a riguardo di questa voglia di lottare, ma anche del suo universo intimo, come “Fragile” oppure “Attesa di vita”, che consiglio vivamente tra le altre. Poesie brevi, ritmate, quasi rotte dalle ‘emozioni che, nel preciso istante di lettura, scaturiscono dal lettore e si fondono con quelle dell’autrice, esplorandosi in maniera vicendevole.
Ovviamente non posso che consigliarvi l’acquisto di questo volumetto, per poter apprezzare appieno l’emozione di cui prima stavo scrivendo, per poter cogliere versi unici, da sentire in qualsiasi momento, meglio se quando la stanchezza psicologica può prendervi, per poter capire come la poesia, insieme a tutta la letteratura, é davvero la ginnastica della mente.
Invito i più curiosi (e mi auguro che siano tanti) a visitare pure il blog della poetessa, che troverete facilmente digitando “Lorella Ronconi” su qualsiasi motore di ricerca web e dove troverete anche le sue due opere.


CENTAURI VINCE LA PRIMA EDIZIONE DE “L’ASTA DELLA POESIA” EVENTO CULTURALE DI MAGLIANO IN TOSCANA

Vincitrice della prima edizione de: “L’Asta della Poesia” organizzato dal Comune di Magliano in Toscana, premiazione il 19 Agosto 2014.

Centauri

Eccoci noi Centauri,

senza meta

a metà,

tra cielo e terra:

metà uomini,

metà carrozzella.

Corpi divisi,

immobili, che ruotano per le strade della vita:

asfalti sconnessi dove le ruote sobbalzano,

tra buche e sguardi pietosi.

Per i Centauri non c’è posto nei pensieri:

porte strette, scale infinite,

mura invalicabili,

coscienze negate.

 centauri immagini

Il tuo cuore è lassù, oltre quella rampa…

vorrei arrivarti!

Vorrei amarti!

Ma raggiungerti non mi è possibile,

Il tuo cuore è ostacolo inaccessibile,

barriera insormontabile.

I Centauri fanno strani sogni la notte,

quando il dolore li corteggia

non temono la sofferenza.

Il loro corpo,

acciaio infuocato,  straziato dai colpi,

si piega docile cercando nuova forma

Eccoci noi Centauri:

corpi fragili,

bruchi che muoiono,

sperando,

una farfalla, che si alza

e vola…!

(c) Lorella Ronconi


Verso l’Orizzonte

Deserto,
arsura.
Mi ricordo eppur non so chi sono,
Calura,
paura. 
Strisciando verso Ovest,
capisco ciò che vuoi,
conosco chi sarò.
Lorella Ronconi

 

Poesia tratta dalla raccolta: “Sirena Guerriglia”


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: